Post con #speech categoria

Equilibrismi postmoderni: acrobati tra lavoro e vita privata

Pubblicato su 7 Febbraio 2012 da Silvia in equilibrio, Ispirazioni, lavoro, Nigel Marsch, Riflessioni esistenziali, speech, vita privata, work-life balance, nugae

Avete presente il brodo primordiale? Forse no, non c'eravate. O forse c'eravate, ma questa è una questione filosoficamente oziosa sulla quale preferirei non dilungarmi. Che ci foste o meno, cercate di immaginarlo: una roba color marrone nella quale tutto ciò che deve essere galleggia e guazza, in attesa di divenire. Più o meno è così che mi sento adesso. Una merda? No, non proprio, piuttosto un condensato di caotica anarchia di ispirazioni, bisogni, riflessioni, spunti: innumerevoli desideri ancora in nuce che spingono sulla realtà per trasformarsi in qualcosa di concreto. In altre parole, mi sento un (informe) grumo transitorio. C'è un argomento in particolare attorno al quale gravitano molti miei pensieri ed è la gestione equilibrata del tempo. Non è una cosa da poco, lo so: il tempo è la nostra vita e la nostra vita è (nella limitata immanenza di una visione agnostica) tutto quello che possiamo essere. Lavoro, amore, famiglia, amici, hobby e passioni (senza contare le consuete due ore quotidiane perse a smadonnare nel traffico, possibilmente in ritardo e di corsa): qual è l'ordine che avete deciso di dare a queste cose (nell'ottimistico caso in cui abbiate scelto un ordine di priorità)? Qual è il giusto mix? Come fare a realizzare le proprie potenzialità (e possibilmente a guadagnare al contempo il pane quotidiano) senza farsi interamente risucchiare da uno solo di questi ambiti? Guardate questo video, riflettete, lasciatevi ispirare. E poi, se volete rispondete alla mia domanda da cento milioni di dollari che è questa: qual è la vostra ricetta per far funzionare l'equilibrio tra lavoro e vita privata?
Leggi il post
Condividi questa pagina Facebook Twitter Google+ Pinterest
Segui questo blog